Connettiti giornalmente ai tuoi obiettivi

Connettiti giornalmente a quello che vuoi essere entrando in quella frequenza fino a quando non ti senti colmo di gratitudine.

 

Se una persona non riesce a sognare è perché la sua mente e i suoi sentimenti non sono collegati tra loro a causa di vecchi programmi o traumi.

Per dare forza al proprio sogno è infatti di vitale importanza collegare  le immagini ( mente) ai sentimenti che le provocano ( cuore),  la visione perde potere se queste rimangono isolate l’uno dall’altra.

Il solo sentimento ( ho una bella vita! ) se non collegato a un’immagine di quello che  sarebbe una bella vita ( descritta nei dettagli) non ha forza.

Perché un’immagine abbia una forza magnetica deve provocare un sentimento o un’emozione.

Imparare a scrivere la propria visione e provare un’emozione forte mentre la si  legge e’ come accordare uno strumento per comporre una musica  che  elevi l’animo.

La gratitudine è una frequenza che ci fa entrare nella gioia dell’aspettativa , è il sentirci grati di aver già ottenuto quello che desideriamo come se stesse accadendo in questo momento.

Questo fattore e’ molto potente sopratutto se, quando scrivi la tua visione la concludi con la frase : “questo o qualcosa di meglio”.

Solo così lasci spazio all’inaspettato , a qualcosa di più grande, qualcosa che non sei neanche in grado di immaginare o anticipare.

 

Questo è lo spazio che lasci all’ infinito, a Dio , alla Mente Universale ecc.

Non hai idea di come arriverai al tuo sogno perche quest’ultimo esiste in uno spazio oltre quello che conosci , uno spazio che deve ancora entrare a far parte della tua vita.

E’ lo spazio che ti porgerà quello che necessiti per crescere ed evolverti.

La mente, i sentimenti e l’Universo funzionano in immagini che devono essere specificate per suscitare un sentimento dentro di te.

Quanto sei specifico?

Più lo sei e meglio è.

Allargati, osa, gioca e d espanditi.

Il tuo subconscio deve salire a bordo insieme al tuo sogno……  fai i tuoi passi giorno dopo giorno.

L’azione ti mette in grado di attivare la legge di circolazione e cogliere ciò che l’Universo ha orchestrato per te, è il suo modo di dirigerti , di correggerti, di ricambiare.

Vai tranquillo perché le “cellule di riconoscimento” sapranno indicarti dove andare e come reindirizzarti quando sbagli.

I paradigmi che stavano silenti si risveglieranno e si faranno certamente sentire come attraverso un megafono  che cerca di dissuaderti.

Questo e’ il momento in cui  devi essere fermo e coraggioso, è il momento in cui le cose cominceranno ad accadere e i tuoi paradigmi  si risveglieranno per essere notati, rimodellati, cambiati e trasformati.

Non perdere quest’occasione.

Ci saranno cose che dovrai lasciare andare o cambiare, accogli questo disagio, accettalo nella consapevolezza  che  ti stai risvegliando e che le parti di te che ti impedivano di sognare possono essere trasformate.

 

La visione ti porterà a rompere con I tuoi vecchi modi di fare del passato.

E se quando arriva il paradigma senti qualcosa che ti frena chiediti:

Cosa devo lasciare andare?

Cosa devo liberare?

Cosa devo rimodellare, ridisegnare o riconfigurare?

 

Ricordati che hai una storia, ma non sei la tua storia.

Cristiana

 

 

 

Comments are closed.

Newsletter

Sarebbe un piacere averti nella mia mailing list

I would love you to be part of my mailing list